Eboli

Eboli rappresenta un importante centro della Campania meridionale, con un'estensione di circa 138 kmq. La città, situata a 145 m sul livello del mare, è caratterizzata da due zone: la prima, per lo più pianeggiante, ha favorito lo sviluppo della città nuova, che si estende per la maggior parte del territorio fino alla costa tirrenica; la seconda zona, in collina, è occupata dal centro storico, vero e proprio nucleo medioevale ricco di tesori d'arte, monumenti e Chiese di notevole interesse, tra cui spiccano il Castello Colonna e la Chiesa di San Pietro dei Marmi, basilica normanna.
Il clima perennemente mite, le dolci colline ricche di storia, la natura incontaminata e la pianura ricca e fertile in cui si producono pregiati prodotti alimentari (mozzarelle di bufala, carciofi, fragole, etc.), ne fanno da sempre un luogo di richiamo per le popolazioni limitrofe.
Il territorio di Eboli è attraversato, per circa 15 km, dal fiume Sele. Le sue acque da sempre hanno favorito la fertilità del territorio, ma hanno anche creato un importante ecosistema vegetale in una vasta area naturale, denominata San Miele. Un biosistema completo, che deve essere mantenuto intatto e valorizzato; per questo motivo esso fa parte della Riserva Naturale Foce Sele Tanagro. Il fiume termina il suo tragitto a Foce Sele, dove sfocia nel Mar Tirreno.

Tratto dalla guida "Viaggio tra le Meraviglie della Campania" - Annangelo Sacco Editore

Eboli rappresenta un importante centro della Campania meridionale, con un'estensione di circa 138 kmq. La città, situata a 145 m sul livello del mare, è caratterizzata da due zone: la prima, per lo più pianeggiante, ha favorito lo sviluppo della città nuova, che si estende per la maggior parte del territorio fino alla costa tirrenica; la seconda zona, in collina, è occupata dal centro storico, vero e proprio nucleo medioevale ricco di tesori d'arte, monumenti e Chiese di notevole interesse, tra cui spiccano il Castello Colonna e la Chiesa di San Pietro dei Marmi, basilica normanna.
Il clima perennemente mite, le dolci colline ricche di storia, la natura incontaminata e la pianura ricca e fertile in cui si producono pregiati prodotti alimentari (mozzarelle di bufala, carciofi, fragole, etc.), ne fanno da sempre un luogo di richiamo per le popolazioni limitrofe.
Il territorio di Eboli è attraversato, per circa 15 km, dal fiume Sele. Le sue acque da sempre hanno favorito la fertilità del territorio, ma hanno anche creato un importante ecosistema vegetale in una vasta area naturale, denominata San Miele. Un biosistema completo, che deve essere mantenuto intatto e valorizzato; per questo motivo esso fa parte della Riserva Naturale Foce Sele Tanagro. Il fiume termina il suo tragitto a Foce Sele, dove sfocia nel Mar Tirreno.

Tratto dalla guida "Viaggio tra le Meraviglie della Campania" - Annangelo Sacco Editore

Alcune idee a Eboli

Cosa fare

Servizi

Nelle vicinanze

Prenota on line

Seleziona la lingua

Seguici su

Iscriviti alla newsletter

Destinazione
Sele/Tanagro/Vallodidiano

è partner di Rete Destinazione Sud
Fanno parte del progetto SOUTH ITALY:


Copyright 2017-2019 Rete Destinazione Sud
Aiutaci a migliorare il nostro portale: per suggerimenti o problemi contattaci all’indirizzo eventi@retedestinazionesud.it