Teggiano

Le origini di Teggiano, splendido borgo medievale che, dall’alto della sua collina, domina il Vallo di Diano, si perdono nel tempo: numerosi sono gli storici e gli studiosi che si sono cimentati sulla sua genesi. Secondo alcuni fu fondato dai Greci, secondo altri dai Lucani verso la fine del VI sec. a.C.; ciò che è certo è che fu una fiorente colonia romana detta “Tegianum”, il cui nome mutò, poi, in “Dianum” in età cristiana. Fino all’anno Mille fu investito dalle incursioni di goti, longobardi e saraceni, mentre in epoca normanna fu dato in feudo alla famiglia dei Guarna e, successivamente, ai Sanseverino, i quali fortificarono il borgo facendone un baluardo difensivo con una serie di fortezze che facevano tutte capo all’antico Castello, oggi proprietà privata della famiglia Macchiaroli. Ancora oggi, camminando per i vicoli del centro storico è possibile coglierne l’antica fisionomia di roccaforte e ammirare i caratteristici portali di dimore signorili sormontati da stemmi gentilizi, e i pregevoli chiostri abbelliti con stupendi affreschi.

Tratto dalla guida "Viaggio tra le Meraviglie della Campania" - Annangelo Sacco Editore

Le origini di Teggiano, splendido borgo medievale che, dall’alto della sua collina, domina il Vallo di Diano, si perdono nel tempo: numerosi sono gli storici e gli studiosi che si sono cimentati sulla sua genesi. Secondo alcuni fu fondato dai Greci, secondo altri dai Lucani verso la fine del VI sec. a.C.; ciò che è certo è che fu una fiorente colonia romana detta “Tegianum”, il cui nome mutò, poi, in “Dianum” in età cristiana. Fino all’anno Mille fu investito dalle incursioni di goti, longobardi e saraceni, mentre in epoca normanna fu dato in feudo alla famiglia dei Guarna e, successivamente, ai Sanseverino, i quali fortificarono il borgo facendone un baluardo difensivo con una serie di fortezze che facevano tutte capo all’antico Castello, oggi proprietà privata della famiglia Macchiaroli. Ancora oggi, camminando per i vicoli del centro storico è possibile coglierne l’antica fisionomia di roccaforte e ammirare i caratteristici portali di dimore signorili sormontati da stemmi gentilizi, e i pregevoli chiostri abbelliti con stupendi affreschi.

Tratto dalla guida "Viaggio tra le Meraviglie della Campania" - Annangelo Sacco Editore

Ottieni indicazioni stradali

Alcune idee a Teggiano

Cosa fare

Servizi

Nelle vicinanze

Prenota on line

Seleziona la lingua

Seguici su

Iscriviti alla newsletter

Destinazione
Sele/Tanagro/Vallodidiano

è parte del progetto SOUTH ITALY
sostenuto dalla Rete Destinazione Sud
Fanno parte del progetto SOUTH ITALY:


Copyright 2017-2019 Rete Destinazione Sud
Aiutaci a migliorare il nostro portale: per suggerimenti o problemi contattaci all’indirizzo eventi@retedestinazionesud.it